Rispetto a quasi cinquant’anni fa la situazione in Italia è peggiorata. “Dobbiamo cominciare da casa nostra – spiega, incontrando i giornalisti a margine dei lavori – l’Italia è determinata nella risposta alla crisi idrica. Molto è cambiato in termini di conoscenze, strumenti e strategie. Ma è evidente che non abbiamo fatto abbastanza per combattere quella che è una delle gravi emergenze planetarie”. “Nessuno – aggiunge – deve sentirsi estraneo a questa tragedia”.

(Source)